L’orientamento universitario formato social

L’università apre le porte ai futuri studenti e il Ministro dell’Istruzione Profumo le apre ai social network. Nel corso della giornata di orientamento dell’Università di Tor Vergata di Roma, che si è svolta lunedì 19 marzo, il ministro Profumo ha parlato, a 100 giorni dall’esame di maturità, dell’importanza di decidere consapevolmente l’iter universitario da intraprendere.
L’intervento del ministro Profumo. «Il 70% degli studenti scelgono basandosi sul passaparola, parlando con i ragazzi più grandi, ma questo non è sufficiente. Oggi – ha aggiunto Profumo – ci sono moltissime informazioni sul mondo del lavoro, perciò bisogna scegliere con consapevolezza. Noi professori dobbiamo insegnare ai ragazzi che l’università è diversa dal liceo: c’è più libertà, ma bisogna saperla utilizzare nel modo corretto».
L’importanza di Facebook. «Credo sarebbe meglio – ha detto il ministro – cominciare a fare orientamento dal quarto anno utilizzando anche strumenti come Facebook in modo che i ragazzi possano farsi un’idea anche attraverso l’esperienza e i racconti dei compagni più grandi. Bisogna promuovere un rapporto più stretto tra scuola e università, ma non solo. L’orientamento dovrebbe poggiare – ha concluso il ministro – su tre gambe: il rapporto con gli studenti più grandi, un’interazione maggiore con il mondo del lavoro e un raccordo più stretto tra istruzione scolastica e universitaria».

Leave a Comment

You must be logged in to post a comment.